Dungeons & Dragons Classic - L'Unicorno Alato

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dungeons & Dragons Classic

L'Unicorno Alato > Cronache dell'Unicorno
 

Il chierico Dagdamod giunge a La Soglia, piccola cittadina nel cuore del Granducato di Karameikos con pochi spiccioli in tasca, troppo pochi persino per riuscire a pagare un pasto decente. Per riempire un po' il borsello si ritrova nelle rovine del vecchio mulino alla ricerca di un bracciale perduto. Eliminati alcuni insetti infestanti ed un piccolo ragno, trova l'oggetto nella tana di quest'ultimo, nel bozzolo che racchiude anche il corpo di una gazza.
Nel frattempo una giovane elfa raggiunge anche lei La Soglia, ma quali siano le motivazioni che l'hanno condotta in quel luogo ancora non è chiaro.
Dagdamod incontra il nano Gor Bloodbeard che, come lui, risponde ad un annuncio per quello che sembra un semplice lavoro di sfratto. Un mercante desidera liberare da inquilini poco graditi il castello che ha comprato. Ricevuto un consistente anticipo i due si avviano verso quel luogo non molto distante da La Soglia. Strada facendo incontrano Lauril, la giovane elfa che già da qualche giorno si trovava nei dintorni. I tre raggiungono il maniero e scoprono ben presto che tra gli ospiti indesiderati vi sono dei goblin. Quattro di queste creature mettono in difficoltà gli ancora inesperti avventurieri, che tra colpi maldestri e colpi di fortuna riescono comunque avere la meglio sui quattro avversari. Dopo essersi ritrovati in una stanza con cumuli di monete di poco valore, decidono di proseguire l'esplorazione lasciando per il momento quell'ammasso ingombrante di monete. Incontrano alcuni ospiti del castello, un paio di mercanti giunti in quel luogo alla ricerca di un riparo e una donna che pare professare una fede forse peculiare. I nostri eroi proseguono e vengono attaccati da uno stirge. Dopo aver eliminato a fatica la minaccia decidono di fermarsi per riposarsi...

 
Torna ai contenuti | Torna al menu